fbpx

Setup Menus in Admin Panel

Come tagliare le corde eteriche per liberare la tua energia

Le corde eteriche sono legami energetici che si creano tra le persone, tra una persona e un luogo, tra una persona e un animale, tra una persona e un oggetto o una situazione del passato che si ripresenta nella tua vita con una certa ricorrenza.

Le corde eteriche sono alimentate da sentimenti ed emozioni dense quali paura, risentimento, rabbia, amarezza, tristezza. Sono dei legami energetici molto forti che ti ancorano a vecchi schemi comportamentali e di pensiero oppure a relazioni tossiche che, invece, sarebbe opportuno rilasciare e trascendere per non rallentare il tuo percorso evolutivo.

Le corde eteriche hanno un impatto anche sul corpo fisico dato che, con il tempo, possono causare dei disagi, dolori, disarmonie o patologie di varia natura.

Quando tra due persone si crea un legame basato su sentimenti ed emozioni di bassa frequenza (ad esempio, dopo un’accesa discussione oppure, in una relazione, quando si prova il timore di perdere il partner a causa di un forte attaccamento) si instaura un legame energetico talmente potente da divenire destabilizzante.

In alcune situazioni, le sensazioni di stanchezza, irritazione, tristezza, mancanza di vitalità sono una spia che segnala della presenza delle corde eteriche.

Perciò, è normale sentire la necessità di sganciare o lasciare andare qualcosa o qualcuno che appesantisce la tua vita. Sappi che è in tuo potere tagliare e rilasciare le corde eteriche che ti sottraggono energia vitale.

Tuttavia, è importante che ricordi che quando la tua energia è forte e chiara, e la tua frequenza vibratoria è in sintonia con la Sorgente, le corde eteriche negative perdono di forza e intensità senza che tu debba fare nulla.

Nessuna vibrazione di bassa frequenza può entrare in risonanza con la Luce che emani quando sei in uno stato di centratura e connessione.

Comunque, se ne senti il bisogno, puoi tagliare, dissolvere e rilasciare nella Luce Divina questi legami energetici in modo da trasmutare ciò che ti opprime e le parti di te che sono in disequilibrio.

Io ti spiegherò come fare, ma prima di tagliare e rilasciare questi “cavi”, ci sono alcuni punti che devi tenere bene a mente.

    • Tagliare a caso le corde eteriche senza una chiara intenzione del perché lo stai facendo e senza comprendere le ragioni alla base della loro creazione, in alcuni casi, può causare uno squilibrio energetico maggiore rispetto a quello che intendi sanare. È importante che tu chiarisca a te stesso perché desideri interrompere una connessione. Sii consapevole che il processo di rilascio di un cordone non si fa alla leggera, così tanto per fare; è comunque un processo sacro e in quanto tale va praticato in presenza di spirito e con cognizione di causa.

 

    • Per liberarti definitivamente da certi legami che consideri tossici, prima di iniziare a tagliare le corde, è fondamentale che esplori le radici di questi attaccamenti. Le corde energetiche possono ristabilirsi e possono continuare a rigenerarsi se non comprendi il vero motivo per cui si sono create. Anche se può sembrati paradossale, a un certo livello del tuo Essere, hai scelto di creare queste corde energetiche, anche quelle che consideri malsane. Molto probabilmente non è stata una tua decisione consapevole, ma da un punto di vista spirituale, potresti aver fatto questa scelta per motivi che sono legati alla tua evoluzione spirituale e che, quindi, ne giustificano la presenza.

 

    • A volte le corde eteriche possono rappresentare qualcosa di te stesso che non possiedi ancora o che non riconosci. Puoi avere un legame energetico con qualcuno che ha delle qualità che non hai ancora attivato in te. Quando rilasci i tuoi blocchi, le persone che sono state attratte o legate alle parti disfunzionali di te, inizieranno ad allontanarsi.

 

    • Nel processo di rilascio è fondamentale uscire dal giudizio. Se intendi allontanare dalla tua vita una persona perché te ne ha combinato di cotte e di crude, evita di impostare la questione come se si trattasse di un essere orribile e tu una vittima innocente. Nella dimensione dello Spirito dove il lavoro viene svolto non esiste la dualità con cui percepisci la faccenda che ti angustia e, inoltre, considera che le corde non ci sarebbero se non si fosse creata risonanza con quello che consideri brutto e cattivo. Perciò, anche se può essere molto difficile lasciar andare l’angoscia che ti procura qualcuno che è crudele, ingiusto o scortese con te, cerca di alimentare una forma di distacco. Se mantieni dentro di te emozioni di intolleranza nei suoi confronti rendi impossibile liberare la sua energia dal tuo campo energetico. Può non essere facile, ma più riesci a distaccarti e a diventare l'”osservatore sacro“, con la consapevolezza che c’era una ragione per la presenza dell’attaccamento e che, a un certo livello, ne hai ricavato un valore, più facile sarà rilasciarlo.

 

    • Decisamente in controtendenza con il pensiero comune sappi che, se qualcuno ti ha fatto un torto, la migliore vendetta è di liberarlo completamente dal tuo campo energetico. E affinché ciò accada, devi lasciare andare, abbandona il giudizio e qualsiasi bisogno di avere ragione. Questo passaggio è una delle cose più difficili da fare per noi esseri umani, eppure porta grandi ricompense. Ti sentirai più leggero e in pace con te stesso e con il mondo.

 

    • Tagliare i cordoni energetici non cambierà necessariamente una persona e il suo comportamento. Tu non hai nessun potere sulle scelte degli altri. Con il taglio dei cordoni semplicemente liberi il tuo spazio energetico da ciò che ti lega all’altro, rigenerando il tuo spazio sacro e allontanandoti da quelle frequenze che ti creano problemi e disarmonie.

 

    • Potrebbe succedere che, nel momento in cui decidi di tagliare le corde eteriche che ti legano a qualcuno, la persona interessata ti contatti subito dopo che hai liberato la connessione. Questo significa che, a livello energetico, la persona ha avvertito la disconnessione. Se si tratta di una relazione disfunzionale del passato, la chiamata non significa necessariamente che desidera ricreare un rapporto con te. Se una persona che hai appena liberato insiste per tornare nella tua vita, è meglio augurarle semplicemente amore e luce e ignorare le sue chiamate.

 

    • A volte non è necessario tagliare le corde energetiche; la semplice modifica di alcune abitudini può fare un’enorme differenza. Per esempio: passare meno tempo con qualcuno che prosciuga la tua energia vitale può contribuire ad indebolire la connessione del cordone. Oppure, se in casa tua ci sono degli oggetti con cui hai stabilito delle connessioni eteriche che per te hanno associazioni negative, potresti decidere di allontanarli dal tuo spazio e dal tuo campo energetico.

 

    • Tieni bene a mente che tagliare i cordoni che ti legano a qualcuno non significa che non ti interessi più o che non vuoi essere amico di quella persona. Significa solo che qualsiasi cordone dannoso, che esaurisce il rapporto, viene rilasciato in modo da liberare più energia e vitalità per te. Questo processo ti permette anche di stabilire dei confini chiari a livello energetico.

 

    • Il taglio dei cordoni deve essere fatto con compassione e amore. Se sei arrabbiato mentre lo fai, la tua rabbia farà in modo che l’energia della persona si attacchi ancora di più a te e il cordone si rigenererà.

 

Bene, fatte queste doverose premesse, ora ti spiego come procedere.

cordoni-energetici

Tecnica per il taglio delle corde energetiche

  1. Bere. Bevi molta acqua. È importante essere idratati.
  2. Scrivere. Scrivi il tuo intento. Sii chiaro su chi e cosa vuoi rilasciare. Sii consapevole di ciò che stai facendo.
  3. Sedersi o sdraiarsi. Siediti o sdraiati in una posizione comoda.
  4. Rilassarsi. Metti una musica gradevole in sottofondo. Chiudi gli occhi e rilassati.
  5. Inspirare. Fai qualche respiro profondo. Ad ogni inspirazione, immagina che una meravigliosa energia fatta di una Luce meravigliosa riempia tutto il tuo corpo, ogni singolo organo e tutte le tue cellule
  6. Espirare. Ad ogni espirazione rilascia tutto ciò che ti appesantisce, pensieri, preoccupazioni e emozioni negative.
  7. Connettersi. Connettiti con il tuo Essere Interiore, il tuo Sé superiore, gli spiriti guida o gli angeli, per chiedere sostegno e guida. Chiedi che ti aiutino a liberare ciò che non è necessario, per il massimo bene supremo di tutte le parti coinvolte.
  8. Visualizzare. Una volta che ti senti rilassato, immagina di essere in cima a un’alta collina erbosa. In lontananza, potresti vedere le montagne o l’oceano. Immagina l’erba che si agita dolcemente, mossa da una brezza leggera. Guarda le nuvole bianche e soffici sopra di te che si muovono lentamente in un cielo luminoso. Concediti del tempo per ancorarti saldamente alla Terra. Osserva un sentiero serpeggiante che porta alla cima della collina in cui ti trovi. Chiunque o qualsiasi cosa che abbia dei legami con te può risalire il sentiero arrivando fino a te.
  9. Tagliare e rilasciare. Noterai che nelle tue mani hai delle grandi cesoie affilate, forbici o un coltello. Non è un oggetto qualunque. È sacro. Osservalo. Quando la prima persona con cui desideri tagliare le corde appare sul sentiero, immagina che sia in piedi davanti a te. Guarda le corde che vi collegano. Se sono colorate e vibranti, potresti considerare l’idea di lasciarle. Se ne vedi qualcuna che sembra scura e opaca o raggrinzita, prendi le tue cesoie (o le forbici o il coltello) e taglia quel cordone. Se ad ogni taglio il coltello inizia a sembrare opaco, tienilo sopra la testa affinché venga nuovamente affilato dalla luce del sole. Potrebbe accadere che, tagliando un cordone, esso si rigeneri istantaneamente. Continua a tagliare ancora e ancora fin quando il taglio definitivo non avviene.
  10. Affermare. Mentre tagli, con un chiaro intento, afferma:

    “Io, (di il tuo nome), con questo gesto sciolgo e taglio tutte le corde eteriche disarmoniche che ci uniscono che non servono e non sostengono il nostro bene supremo”.
    “Tagliando i legami con te, io onoro il mio spazio e onoro il tuo spazio. Ognuno di noi è libero nella propria luce. Io sono libero. Tu sei libero”.
    “Fra noi rimane solo ciò che è benefico e che dà potere”.

Quando dichiari il tuo intento dovresti sentire un immediato alleggerimento del tuo campo energetico.

  1. Ringraziare. Ringrazia la persona (o l’oggetto o la situazione) per aver fatto parte della tua vita, poi inviale delle sincere benedizioni per il loro viaggio. Questa è una parte importante del processo. Completa il ciclo e ti agevola andare avanti nella tua vita senza l’attaccamento.

Apri gli occhi solo quando senti che il processo si è concluso e se ti è piaciuto tutto il processo e vorrai condividere con me la tua esperienza, io sarò felice di leggerti.

0 responses on "Come tagliare le corde eteriche per liberare la tua energia"

Leave a Message

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

top
Vampiri Energetici - © Copyright 2020.
All Rights Reserved. Termini e Condizioni

Privacy Policy Cookie Policy

X